curiosità

L’efficacia della F.A.D. e di un metodo di successo

Postato il Aggiornato il

Se ne parla sempre più: formazione a distanza. Ecco l’efficacia della F.A.D. e di un metodo di successo

Come l’e-learning si evolve per le generazioni dei nuovi professionisti e cresce in versatilità grazie ad avanzate tecnologie

 

I corsi di formazione e i corsi professionali sono un’efficace alternativa agli studi canonici e spesso sono la soluzione ottimale quando sono fruibili tramite la metodologia della FAD. La Formazione a Distanza diviene, di fatto, la scelta per quella parte di popolazione che, per vari motivi, non può frequentare le tradizionali lezioni che si svolgono in aula. Una fetta molto ampia di utenza che, in riferimento al solo territorio europeo, è ormai una realtà che si evolve parallelamente e acquisisce competenze che vanno sempre più di pari passo con l’evoluzione tecnologica supportata dall’intelligenza artificiale e dalle soluzioni di augmented reality.

Perché se la FAD e l’e-learning sono ormai realtà consolidate negli USA, in Europa i corsi di formazione erogati tramite questa modalità sono di più recente assimilazione ma, anche grazie al mondo web, in crescita esponenziale in Paesi come Germania, Gran Bretagna e Francia.

Per quanto riguarda i corsi di formazione e i corsi professionali per l’Italia, il Centro Europeo di Formazione ha compiuto una vera e propria azione pionieristica: il primo corso dedicato all’ambito sanitario è stato solo l’inizio di una offerta formativa oggi sempre più variegata che si compone di molteplici specializzazioni e che oggi colloca a buon diritto CEF tra i leader nazionali della formazione a distanza.

Il successo di una formula che non solo dura negli anni (il Centro Europeo di Formazione è una realtà nota e autorevole nell’ambito dei corsi professionali dal 2007) ma cresce costantemente in: fatturato, proposte formative, soddisfazione finale, evoluzione delle tecnologie. L’interattività, il social learning, l’augmented reality, non sono solo termini che fino a qualche anno fa avevano il sapore avveniristico di un futuro ipotetico: sono strumenti tangibili e validi per massimizzare l’apprendimento che la scuola propone a ogni singolo iscritto.

Con più di dodici anni di esperienza, più di 40mila allievi con una notevole percentuale di soddisfazione avvalorata dalle crescenti testimonianze certificate e pubblicate sul sito istituzionale della scuola, con il servizio di recruiting (ad oggi sono state pubblicate più di 11 mila inserzioni nei vari ambiti di studi proposti dalla scuola) e il 38% di allievi che hanno trovato un impiego, Il Centro Europeo di Formazione conferma con i numeri le teorie già ottimistiche sulla formazione a distanza. Teorie formulate in ambito universitario: secondo l’Università Statale di Milano Bicocca e la Stanford University di Palo Alto, in California, i metodi della formazione a distanza danno notoriamente ottimi risultati. A questo è doveroso aggiungere che l’utilizzo delle tecnologie sempre più avanzate consente inoltre di abbassare notevolmente il tasso di abbandono; infine sembra che il metodo FAD registrerebbe una media più elevata.

La scelta dei corsi professionali si sdogana dall’idea di “ripiego” in assenza di possibilità e diviene piuttosto una scelta di vita strettamente legata alle passioni reali che guidano le scelte individuali che si riversano spesso nei corsi professionali. I corsi di formazione e i corsi professionali nella modalità FAD sono anche una seconda chance per quanti hanno un’età per cui si sentirebbero inadeguati tra i banchi di un’aula di adolescenti ma che sentono ugualmente il desiderio di mettersi ancora alla prova, di reinventarsi o semplicemente coltivare una passione che hanno dovuto mettere da parte per dedicarsi ad altro.

Ben consapevole dell’importanza di offrire solo un prodotto formativo di estrema qualità, CEF ha reclutato anche due nomi di grande prestigio ad avvalorare ulteriormente la professionalità dei propri corsi di formazione in particolar modo per gli ultimi due nati: il Corso CHEFuoriclasse che ha visto riconfermarsi quest’anno lo chef pluristellato Antonino Cannavacciuolo tra i docenti d’eccezione e l’esperto di immagine e bellezza Diego Dalla Palma per il Corso di Professionista della Bellezza e del Benessere. Una ulteriore garanzia della volontà di fare sempre meglio, con strumenti avanzati e reali figure che con la loro esperienza possano sublimare la già ricca e aggiornata offerta formativa e, di conseguenza, accrescere la soddisfazione e la preparazione dei professionisti di domani con strumenti d’avanguardia dove però l’elemento umano rimane l’elemento imprescindibile per la perfetta riuscita di un piano di studi ben strutturato.

studiare-formazione-elearning

Campagna internazionale delle B Corp

Postato il Aggiornato il

Campagna internazionale delle B Corp

CEF Publishing lancia in contemporanea con tutte le B Corp d’Italia la campagna internazionale “Vota ogni giorno”

In Italia, sono oltre 80 le aziende che hanno ottenuto la certificazione come B Corporation. Aziende che fanno parte di un movimento globale molto più ampio, composto da più di 2.800 imprese in tutto il mondo. Lo scopo di queste aziende è quello di creare – attraverso le loro scelte di business – benessere e valore per le persone, l’ambiente e le comunità. Per raccontare tutto questo, il movimento B Corp italiano ha deciso di promuovere la campagna “Vota ogni giorno” e non a caso proprio nel periodo delle Elezioni Europee del 26 maggio 2019, così da dare ancora più forza al messaggio che la campagna intende veicolare. Anche CEF ha deciso di sostenere l’iniziativa attraverso i propri canali social.

Il concept di campagna

“Mentre le elezioni politiche hanno luogo raramente e lasciano la sensazione di non potere incidere sul nostro futuro, in realtà ciascun cittadino ha a disposizione un ‘superpotere’ perché può votare molte volte, ogni giorno. Ogni singola scelta di acquisto di prodotti e servizi equivale a votare per un’azienda e oggi possibile sapere chiaramente chi con i nostri soldi si impegna concretamente a migliorare il mondo in cui viviamo, come fanno le B Corp”.

In un momento storico dove temi fondamentali come sostenibilità ed equità sociale sembrano essere stati messi da parte, la campagna “Vota ogni giorno” arriva come una boccata di aria fresca. Con i suoi messaggi chiari, diretti e inequivocabili, la campagna cerca di smuovere le coscienze delle persone sottolineando quanto due modelli comportamentali apparentemente agli antipodi come consumismo e attivismo siano in verità strettamente in relazione tra loro. Anche un gesto a volte automatico – e per nulla idealistico – come quello dell’acquisto di beni e servizi per la persona infatti può diventare il mezzo attraverso il quale realizzare un cambiamento globale. E sono proprio le B Corp a permettere tutto questo, svolgendo un ruolo fondamentale nella risoluzione delle sfide sociali, ambientali e economiche che il pianeta – e nello specifico l’Italia – si trova ad affrontare al giorno d’oggi. Perché scegliendo un’azienda B Corp, ognuno di noi può votare per chi mette la sostenibilità ambientale, la trasparenza e la prosperità del territorio e delle comunità prima di ogni altra cosa. Anche del profitto.

“Vota ogni giorno” celebra quindi l’importanza del business come mezzo in grado di indirizzare – e cambiare – il modo con cui ci relazioniamo con il nostro pianeta. Quando scegliamo cosa mangiare, cosa indossare o ancora cosa acquistare, scegliamo di sostenere un modello di impresa che rispecchia i nostri valori. E lo stesso avviene quando scegliamo di lavorare per una B Corp piuttosto che per un’altra azienda. Il nostro tempo e i nostri soldi acquistano ancora più valore se decidiamo di spenderli favorendo le aziende B Corp.

“Le persone, tutte le persone, hanno il potere di scegliere per chi votare ogni giorno”, sostiene B Lab, la non-profit che si occupa di misurare le performance aziendale e conferire, qualora determinati parametri siano rispettati, la certificazione come B Corporation. “E meritano di sapere come verranno utilizzati i loro soldi. Quando scelgono di sostenere le B Corp, possono essere certi che quei soldi contribuiranno a creare una società più equa e più giusta”.

Con questa campagna, il movimento B Corp fa un ulteriore passo in avanti verso il proprio obiettivo: creare il mondo che tutti vogliamo vedere e il futuro che tutti noi meritiamo.

L’impegno di CEF Publishing

Collaborando con le realtà del territorio, CEF si impegna a mettere a disposizione dei formatori della fondazione “I Bambini delle Fate”, che sostiene ragazzi affetti da autismo, un corso di pet therapy di interventi assistiti con animali, orientato ad offrire il benessere e lo sviluppo ottimale del rapporto animale individuo.
A sostegno di inserimenti lavorativi a favore di fasce protette e disagiate, CEF seguirà il progetto no profit dell’istituto salesiano cittadino mettendo a disposizione corsi di formazione professionale per cuoco e un progetto analogo sarà attuato invece a sostegno del reinserimento lavorativo della realtà carceraria.
A vantaggio dell’ambiente invece CEF si prodiga, per la diffusione dei suoi corsi, nella scelta e nell’uso di imballaggi, carte e inchiostri a basso impatto ambientale avvalendosi di cooperative del territorio.

Il movimento B Corp

Le B Corp, o B Corporation, sono aziende che stanno riscrivendo il modo di fare impresa: questo perché la loro attività economica crea un impatto positivo su persone e ambiente. Tutto questo, mentre genera profitto. Come? Lavorando in maniera responsabile, sostenibile e trasparente e perseguendo uno scopo più alto del solo guadagno. Presente in 150 settori e in 60 paesi, il movimento B Corp ha un unico obiettivo: ridefinire un nuovo paradigma di business adeguato ai nostri tempi, concreto e replicabile.

Tutte le aziende possono misurare e gestire le loro performance ambientali e sociali gratuitamente utilizzando lo strumento B Impact Assessment: https://bimpactassessment.net
Per saperne di più: https://bcorporation.eu

Per leggere le storie sulla comunità B Corp e le aziende e le persone che la compongono: https://bthechange.com

 

CEF Publishing in BCorporation

cef-b-corp_vota-ogni-giorno

Stick Dog e Topolino

Postato il Aggiornato il

Un cane e un topolino

Il nostro Stick Dog nella Topoweek di Topolino Magazine di questa settimana

 

57174836_2676746805700023_7550871665387765760_n

Curiosità per CHEFuoriclasse

Postato il

Curiosità per CHEFuoriclasse

 

Il finger lime, un agrume di origine australiana, è noto comunemente come caviale di limone perché la sua polpa è composta da tanti granelli pieni di succo, che assomigliano al caviale ottenuto dalle uova di pesce. Che bontà!

 

43632632_1773912212734214_1226654299098972160_n