Ultimi Aggiornamenti degli Eventi

CEF PUBLISHING S.p.a. sempre più B Corp, sempre più green

Postato il Aggiornato il

CEF Publishing sostiene Ivento Innovation Lab con il progetto formativo ecologico di B-Corp School Young

Al via l’innovativo progetto per sensibilizzare allo sviluppo sostenibile, l’economia circolare e che coinvolge alunni e famiglie dell’Istituto Scolastico Immacolata di Novara.

La tutela dell’ambiente è oggi una vera emergenza: sono sempre più numerose le iniziative che coinvolgono trasversalmente soprattutto i giovani per una reale sensibilizzazione verso una tematica che è necessario affrontare da subito in previsione delle scelte di domani. CEF Publishing S.p.a., Società B Corp e da sempre attenta alle istanze che riguardano il sociale e l’ambiente, ha deciso di aderire a un nuovo progetto che coinvolge gli alunni dell’Istituto Scolastico Immacolata di Novara, città dove ha anche la sua sede storica. Tutti i ragazzi di età compresa tra gli undici e i quattordici anni saranno i protagonisti del Progetto ‘B Corp School Young’, ideato e realizzato da InVento Innovation Lab in rete con le imprese B Corp,che metterà a disposizione la piattaforma online InVento School (www.inventoschool.com) e i tools in sinergia con CORSICEF, che contribuirà offrendo le proprie competenze nell’ambito della FAD (Formazione A Distanza) di cui è leader italiano operando con successo da più di dieci anni.

Il focus del progetto che coinvolge i più giovani

L’iniziativa, inaugurata a fine marzo, si svolgerà fino all’inizio del mese di giugno 2021 e coinvolgerà i ragazzi delle scuole medie a cui sarà chiesto di fare un vero e proprio studio sulle abitudini di consumo sostenibili e con un impatto ambientale molto basso, al fine di poterle utilizzare in una vita di comunità. Ai partecipanti sarà dato modo di compiere un percorso formativo che, grazie anche al supporto di giochi interattivi, consentirà loro di vedere da vicino qual è il rapporto tra produzione e gestione dei rifiuti e di conoscere alcuni degli obiettivi dell’agenda 2030 sullo sviluppo sostenibile nell’industria, nelle città, nelle forme e nelle modalità di consumo. Gli allievi della scuola Immacolata, dopo alcuni incontri con esperti del mondo dell’editoria, organizzati dalla casa editrice Interlinea di Novara, che arricchisce ulteriormente il progetto, saranno in grado di realizzare un prodotto editoriale sostenibile (una piccola antologia che potrà essere stampata su carta ecologica) per promuovere e comunicare la soluzione della challenge da loro elaborata.

L’importanza dell’ambiente: una priorità per CORSICEF

CEF Publishing S.p.a. è orgogliosa di contribuire alla realizzazione di un progetto di sensibilizzazione come ‘B Corp School Young’ di InVento Lab che sposa completamente i principi che da sempre animano CORSICEF, società proiettata verso un percorso di consapevolezza che analizza le performance ambientali e sociali con una particolare attenzione alla sostenibilità dei risultati ottenuti. E la scelta in chiave green, nello specifico, è da sempre ribadita da  CORSICEF proprio attraverso la FAD che, non prevedendo la presenza in aula per l’apprendimento, contribuisce a rispettare l’ambiente attraverso una diminuzione delle emissioni di CO2. Anche questo significa essere una società B Corp e per CEF Publishing S.p.a  è importante confermarlo ogni giorno, soprattutto attraverso scelte concrete che possano condurre verso una virtuosa strategia di cambiamento in meglio per la società e per l’intero pianeta.

Cef Publishing e Le rane di Interlinea

Invento Innovation lab vuole mettere in connessione le aziende del settore e del territorio con le scuole ed i giovani talenti, creando dei ponti tra il mondo dell’educazione e le aziende virtuose, come CEF-Centro Europeo di Formazione, e valorizzare il territorio attraverso una procedura di comunicazione dei progetti realizzati dalle scuole e la realizzazione di un elaborato a conclusione della formazione. In questo senso entra in campo la casa editrice Le rane di Interlinea con un corso editoriale che si focalizza sull’utilizzo sostenibile della carta e il rispetto verso il territorio locale, attraverso l’apprendimento del mondo del libro, della scrittura e dell’’illustrazione.

Il risultato tangibile del progetto “B-Corp School Young” è stata l’antologia Bando agli sprechi. Otto storie di riciclo:

Bando agli sprechi. Otto storie di riciclo

Scritto e illustrato dalle classi prime, seconde e terze dell’Istituto Immacolata di Novara. I ragazzi e ragazze hanno partecipato a una serie di incontri incentrati sul tema dell’economia circolare e del rispetto ambientale, e hanno riflettuto su come tutti noi, nel nostro piccolo, possiamo fare la differenza nei confronti del pianeta. Dalle loro riflessioni, e da un laboratorio di progettazione editoriale in collaborazione con Le rane di Interlinea, sono nati questi otto racconti, che affrontano diversi temi legati all’inquinamento ambientale, denunciando la cecità umana e mostrando come spesso sono proprio i più giovani a essere i più sensibili a voler salvare la natura.

Il libro, edito da Le rane di Interlinea che ha seguito la fase di corso editoriale, è stato stampato su carta ecologica ricavata dalle alghe Shiro Alga Carta ecologica della Cartiera Favini, per richiamare la tematica del rispetto ambientale e del riciclo. L’antologia è stata poi distribuita a tutti gli studenti e ai docenti che hanno partecipato.

Cef Publishing, rating di legalità per la società leader della formazione

Postato il

Cef Publishing, rating di legalità per la società leader della formazione

Riconoscimento dell’Agcm con le tre stelle per l’azienda che fa capo al Gruppo Ebano del presidente di Piccola Industria di Confindustria Carlo Robiglio.

Rating di legalità con tre stelle per Cef Publishing spa, società leader della formazione a distanza che fa capo al Gruppo Ebano. La società guidata dal numero uno di Piccola Industria di Confindustria, Carlo Robiglio, ottiene per la terza volta consecutiva il riconoscimento dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

Il rating di legalità è attualmente riconosciuto in Italia a poco più di 8600 imprese, quello con il massimo del punteggio tre stelle ad appena 619. Cef Publishing fa parte di questa ristretta quanto prestigiosa categoria, cui si accede quando si rispettano, oltre ai requisiti di base definiti dal Regolamento attuativo del Rating emanato da Agcm, una serie di altri rigorosi parametri concernenti procedure di controllo legale e amministrativo o indicatori di responsabilità sociale, fino a raggiungere il massimo obiettivo delle tre stelle. Vengono premiati elementi come l’adozione di un codice etico aziendale e di categoria, l’adozione di un modello organizzativo ai sensi del decreto legislativo 231 del 2001, la trasparenza finanziaria attraverso l’utilizzo di sistemi di tracciabilità dei pagamenti anche per importi inferiori a quelli fissati per legge, l’adozione di modelli di responsabilità sociale e ambientale. Tutti requisiti che Cef Publishing ha soddisfatto meritandosi quindi il massimo punteggio di rating.

“Siamo molto soddisfatti della conferma del rating di legalità con il punteggio più elevato”, afferma il direttore generale di Cef Publishing, Silvano Mottura. Il rating comporta anche vantaggi concreti per l’azienda: ne aumenta la visibilità sul mercato, rappresenta un elemento preferenziale per i rapporti con le pubbliche amministrazioni e con il sistema bancario”. Mottura tiene peraltro ad evidenziare che il conseguimento del rating è una tappa fondamentale di un percorso che da anni Cef e l’intero Gruppo Ebano, di cui la società fa parte, hanno intrapreso con forza. “E’ in atto un percorso concreto, caratterizzato da rigore, laboriosità e rispetto di valori fondanti di un nuovo modello di sviluppo sostenibile, che portiamo avanti da tempo e di cui il rating finisce per essere una naturale conseguenza. In tal senso, il rating a tre stelle si inquadra in un impegno complessivo diretto al raggiungimento della massima qualità intesa in senso lato: soddisfazione del cliente finale, trasparenza ed efficacia dei processi, attenzione all’inclusione sociale e alla sostenibilità ambientale”.

Nella stessa direzione di marcia, Cef Publishing può annoverare altri traguardi centrati, dalla certificazione ISO 9001 a quella B-corp e allo status di Società Benefit. Cef Publishing è certificata B Corp dal 2018, anno in cui è divenuta, con passaggio notarile a modifica del proprio Statuto, anche Società Benefit, vale a dire società che persegue volontariamente, nell’esercizio dell’attività d’impresa, una o più finalità di beneficio comune.

Cef Publishing fa parte di un gruppo con nove società controllate, quindici partnership produttive, più di 250 dipendenti e collaboratori. La società è anche certificata dal programma Elite di Borsa Italiana per i requisiti di affidabilità e trasparenza richiesti dai principali investitori istituzionali e ha vinto per la seconda volta consecutiva il “Best Managed Companies”, iniziativa promossa da Deloitte per supportare e premiare le aziende italiane eccellenti per capacità organizzativa, strategia e performance.

Da “Affaritaliani“, Eduardo Cagnazzi, 28.5.2021

CORSICEF entra a far parte di #BCorpSchool

Postato il

CORSICEF entra a far parte di #BCorpSchool

In CORSICEF® crediamo fermamente nei valori dello sviluppo sostenibile e in virtù di questo abbiamo scelto di far parte della giuria di #BCorpSchool, il percorso formativo di InVento Innovation Lab, realizzato con il contributo delle #BCorp, che guida i ragazzi nella creazione di un’impresa sostenibile. In questi giorni, 52 startup in gara create dalle classi delle scuole superiori si stanno sfidando a suon di pitch a tema imprenditoria sostenibile, dove il business pone al centro la persona e l’ambiente. Rosaria Lubrano, Direttrice Marketing di CORSICEF®, prenderà parte al tavolo dei giudici che il 4 giugno decreteranno le startup vincitrici del progetto.

Invento Innovation Lab

Invento Innovation Lab è un’associazione che si fa portatrice dei principi di sostenibilità, con l’obiettivo di ispirare tutti e di stimolare le nuove generazioni affinché facciano la differenza e migliorino il mondo. Gli obbiettivi:

  • Sostenibilità Ambientale
  • Sostenibilità Sociale
  • Sostenibilità Economica
  • Formazione Giovani
  • Formazione all’imprenditoria
  • Condivisione dei valori

About B Corp School

B Corp School è il primo percorso PCTO di formazione su sostenibilità ambientale e impresa B Corp, che mette in connessione le aziende con le scuole, per scoprire nuovi talenti e diffondere i valori B Corp tra gli studenti degli Istituti Superiori tra i 15 -19 anni. Le B Corp affiancano le scuole coinvolte nel programma, supportando i team di studenti a fare la differenza nel proprio contesto, portando in classe il proprio know-how e condividendo il proprio modello d’impresa. Alla fine del percorso tutti i team delle startup create durante l’anno scolastico partecipano all’evento finale, la Changemaker Competition, un’occasione di grande visibilità nazionale e networking di giovani talenti e aziende.

Per una montagna di pizza o per la felicità ogni giorno ha la sua sfida da vincere

Postato il Aggiornato il

Per una montagna di pizza o per la felicità ogni giorno ha la sua sfida da vincere.

“Giocose o esistenziali, i libri aiutano ad affrontare le piccole e grandi battaglie”

Tra questi anche la novità Cef Publishing, in collaborazione con Le rane Interlinea, Stick Dog 3, l’ultima avventura del cane-stecchino e della sua gang di randagi:

«Sospinti dall’acquolina in bocca, gli inossidabili cinque si votano alla sfida delle sfide: assaltare la Rocca della Pizza, che sforna «cartoni rotondicon le macchie saporite». E arrivano a sgraffignarli, insinuandosi con circospetto tempismo nel va e vieni della ragazza delle consegne.»

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO

da “Tuttolibri-La Stampa“, Ferdinando Albertazzi su Stick Dog 3. A caccia di pizza di Tom Watson, traduzione di Marina Vaggi.

L’era della DAD e delle nuove frontiere della formazione

Postato il

L’era della DAD: dalla pandemia nasce il nuovo apprendimento

Il Covid 19 ha messo alla prova molti aspetti della nostra società: uno dei più importanti riguarda la formazione a distanza. La scuola cambia evolvendosi e con lei (da remoto) cambiano i professionisti di domani

Da più di un anno le abitudini degli italiani sono completamente cambiate. La pandemia ha creato nuovi equilibri e ciò che all’inizio sembrava solo una situazione temporanea, è diventata ormai una nuova quotidianità. A risentire maggiormente di questo diverso stile di vita sono stati certamente i più giovani che, in riferimento all’ambito scolastico, hanno dovuto stravolgere il loro modo di apprendere: la DAD, la didattica a distanza, è diventate la regola per tutti. Un acronimo molto usato e che, talvolta, è diventato sinonimo di stress anche per gli adulti costretti a seguire i figli nello svolgimento delle lezioni e dei compiti assegnati contemporaneamente intenti a svolgere il proprio lavoro spesso in smart working. È certamente indubbio il fatto che la formazione a distanza sia un’opportunità nata dall’emergenza come aveva anche ribadito appena un anno fa, nel primo lock down, l’allora Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina, ma restano ancora delle perplessità sulla totale mancanza di socialità che, specie in un’età delicata come quella della fanciullezza e dell’adolescenza, pesa sul percorso di crescita. Ma, analizzando la problematica in maniera oggettiva, la difficoltà, che spesso crea il disagio sia per i genitori che per i figli, resta effettivamente legata puramente alla contingenza della pandemia: se la socializzazione è negata o meglio, filtrata da una chat, la formazione a distanza, con le dovute declinazioni studiate da caso a caso, può essere davvero una risorsa irrinunciabile e non solo nell’emergenza Covid-19.

DAD nel 2020: cosa è successo in Italia e nel mondo

Ad acuire una sorta di inadeguatezza a questo “nuovo” (soprattutto per noi italiani) sistema di apprendimento, il fatto che, nel 2020, l’8% dei bambini e ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado è rimasto escluso dalla didattica a distanza a causa della mancanza di una buona connessione, un pc o un dispositivo elettronico che consentisse di interagire con la scuola, impedendo di prendere parte a video lezioni con il gruppo di classe. La percentuale sale al 23% tra gli alunni con disabilità. Questo dato è emerso dall’ultima indagine ISTAT “Le nuove sfide della didattica a distanza: connessione a internet, disponibilità di pc e competenze digitali” che ha analizzato, appunto, l’anno appena trascorso. Va però senz’altro ribadito che l’Italia, se pure con le molte difficoltà, ha saputo reagire alla necessità di offrire una didattica a distanza al punto da far registrare una sua crescita esponenziale e in tempi brevi. Questi ultimi dettati naturalmente dall’urgenza. Siamo però ancora lontani da molti Paesi virtuosi in materia di formazione a distanza, basti pensare che, da una ricerca condotta da Il Sole 24 ORE, la Cina risulta il primo investitore mondiale in tecnologie didattiche seguita dagli USA; in questa classifica l’Italia non compare neanche nei successivi posti lì dove c’è qualche Stato europeo. E sempre la Cina, secondo una ricerca effettuata dalla società Frost & Sullivan, investirà ben 100 miliardi di dollari in piattaforme e-learning entro il 2023. 

I corsi professionali da remoto e la formazione continua

Lo studio da remoto è dunque una prospettiva, neanche troppo futura, che già da qualche tempo ha iniziato a mostrare le sue innumerevoli qualità, prima ancora dell’emergenza Covid-19. Di rilevante importanza anche l’apporto favorevole che la formazione a distanza può contribuire a dare nella diminuzione dell’abbandono del percorso scolastico che si verifica sovente soprattutto quando vengono compiute scelte poco pertinenti con la reale richiesta di un determinato tipo di impiego. La frequenza in aula può, a volte, diventare demotivante specie quando si intraprende un percorso di studi lungo che pone la meta un po’ troppo in là o si fa una scelta sbagliata che non rientra tra le proprie corde. Una soluzione che potrebbe dunque favorire una certa realizzazione professionale, con una prospettiva meno aleatoria, è senz’altro legata alla capacità di compiere scelte più concrete e professionalizzanti, anche attraverso la formazione a distanza che, anzi, favorisce la versatilità dell’organizzazione dei tempi e pertanto rileva un minore tasso di abbandono e disinteresse. Molta importanza va data anche alla formazione continua che rende sempre più capaci e disinvolti nell’esercizio della professione con riscontri personali appaganti sotto il punto di vista dell’autostima e della remunerazione e che ormai è diventata una prerogativa di privati ma anche di aziende per il miglioramento delle performance produttive con l’abbattimento dei costi legati alla logistica e con una declinazione green a bassa emissione di CO2. CEF Publishing S.p.a. è da più di un decennio il leader nazionale nella formazione a distanza con formule di apprendimento da remoto rivolte non solo ai più giovani ma a chiunque abbia voglia di imparare e/o rimettersi in gioco. La proposta formativa è frutto di attente indagini di mercato al fine di individuarne le tendenze per una prospettiva lavorativa concreta e in linea con il piano di studi aggiornato. 

Rassegna 21 Aprile 2021

Tornano le avventure di Stick Dog con Cef Publishing

Postato il Aggiornato il

Torna Stick Dog, il cane-stecchino… a caccia di pizza! Il segugio più simpatico arriva con Cef Publishing

È arrivato nelle librerie e online, la nuova puntata del diario del cane schiappa Stick Dog, il Cane-Stecchino della fortunata serie americana tradotta in molte lingue scritto da Tom Watson, un pubblicitario che ha scoperto la bellezza della letteratura per bambini (ma che a quanto pare non sa disegnare molto bene!): Il diario di Stick Dog 3.Stick Dog a caccia di pizza esce nella collana per bambini di CEF Publishing in coedizione con Le rane di Interlinea. Segui il nostro amico Cane-Stecchino e la sua gang di amici canini nella sua nuova avventura, piena di ironia e colpi di scena: riusciranno i nostri eroi sgangherati a mettere le mani sul bottino? Una buffa e bellissima avventura, «disegnata così così», come scrive l’autore, proprio nello stile dei diari dei bambini.

Il volume è già disponibile in libreria e online. Età di lettura: dagli 8 anni.

Il diario di Stick Dog/3. Stick Dog vuole un hot dog. È un disco volante? È un frisbee? O è la cosa più buona che abbiano mai assaggiato? Stick Dog e la sua gang hanno scoperto qualcosa di nuovo… ed è molto più buona degli hamburges e degli hot dog: è la pizza! E non si arrenderanno finché non ne avranno una fetta.  Ma non sarà facile: ci sono un cucciolo da salvare, un piano da escogitare, e poi… Ma chi può resistere alla pizza?

Tom Watson  vive a Chicago con sua moglie e i suoi due figli. Hanno anche un cane, naturalmente, un incrocio tra un Labrador e un Terranova, che si chiama Shadow. Prima di fare lo scrittore, Tom ha scritto discorsi per la politica. Ha anche lavorato nel marketing e nella pubblicità. Ma poi ha scoperto che gli piace molto di più scrivere libri per bambini. E pensa che i bambini siano molto più intelligenti degli adulti.
Tom Watson, Il diario di Stick Dog/3. Stick Dog vuole un hot dog, traduzione di Marina Vaggi,Interlinea-Cef Publishing 2021, pp. 208, euro 12, “Le rane extra” 7, ISBN 978-88-6699-194-6
Le (dis)avventure di Stick Dog fanno parte della collana “Le rane extra”(cefpublishing.com/le-rane-extra), realizzata da Cef Publishing in coedizione con Le rane Interlinea, con libri di vario formato e varie età di lettura che vedono come protagonisti i nostri amici animali.

Guarda il Booktrailer!

“Benvenuta, natura!”: libri e incontri alla scoperta degli animali con le rane extra di Interlinea e Cef Publishing

Postato il Aggiornato il

“Benvenuta, natura!”: libri e incontri alla scoperta degli animali con le rane extra di Interlinea e Cef Publishing

Il Comune di Romagnano ripropone anche quest’anno, nonostante le difficoltà legate alla pandemia, il progetto dedicato alla natura iniziato nel 2015, con letture animate dalle serie “canine” di “Stick Dog” e “Dylan” in coedizione Le rane e Cef Publishing

A Romagnano torna il progetto “Benvenuta natura”, declinato quest’anno sul tema del rispetto degli animali, scoperti attraverso i libri e gli incontri con autori e operatori. Il progetto è capitanato dal Comune di Romagnano Sesia e si svolge, in collaborazione con la casa editrice Interlinea e l’Istituto Sacro Cuore, nel territorio della bassa Valsesia, ed è ormai giunto al quarto anno di attività, grazie al contributo di Regione Piemonte.

Il progetto coinvolgerà quest’anno per la prima volta anche le scuole dell’infanzia di Romagnano e Prato Sesia, con letture animate e laboratori a partire dalla serie di libri “Le avventure di Dylan”, un simpatico cagnolino a strisce frutto della fantasia di Guy Parker-Rees, edito da le rane di Interlinea e Cef Publishing, che saranno anche regalati a tutti i bambini partecipanti.

Per la scuola primaria sono invece previsti incontri (naturalmente a distanza) di scrittura creativa e poetica con Guido Quarzo, a partire dal suo libro Macchinario bestiale.

Guido Quarzo è nato a Torino, dove ancora attualmente vive e lavora. È laureato in Pedagogia. Per molti anni ha insegnato nelle scuole elementari occupandosi, nel frattempo, di teatro per ragazzi e laboratori di scrittura creativa. Dal 1989 inizia a pubblicare testi per bambini, sia in prosa che in poesia, che lo portano a vincere il premio Andersen nel 1995. Si impone così come uno degli autori di maggior peso, sia per qualità che per quantità di testi prodotti, del panorama nazionale.  Dal 1999 ha abbandonato definitivamente l’insegnamento per dedicarsi a tempo pieno al mestiere dello scrittore).

Infine si prevede di coinvolgere negli incontri anche le scuole secondarie di primo grado, con incontri di scrittura creativa con Filippo Mittino a partire dal libro Il diario di Stick Dog di Tom Watson edito da Le rane di Interlinea e Cef Publishing, che vede come protagonista un simpatico cane randagio e la sua squinternata banda di amici. I racconti dei ragazzi saranno poi raccolti in un’antologia che verrà pubblicata sia in formato cartaceo che digitale e sarà distribuita gratuitamente a tutti i partecipanti.

Filippo Mittino èpsicologo, psicoterapeuta, socio dell’Istituto Minotauro di Milano. Svolge attività clinica con bambini e adolescenti. Conduce laboratori di scrittura per emozioni con ragazzi e adulti, svolge attività di ricerca nell’ambito della psicologia applicata alla narrazione. Inoltre, in ambito scolastico conduce sportelli d’ascolto, si occupa di progetti d’orientamento ed educazione relazionale affettiva, progetta e realizza attività di formazione per insegnanti.

A conclusione del progetto, nel mese di giugno si progetta – se sarà possibile – di realizzare una festa finale a cui saranno invitati tutti i partecipanti presso Villa Caccia, in cui bambini e adulti potranno conoscere e scoprire tanti animali diversi. Sarà inoltre occasione, all’interno del progetto, di inaugurare uno spazio dedicato ai bambini in paese, con un letture e omaggio di libri. 

Come dichiarato dal sindaco del Comune di Romagnano Sesia Alessandro Carini, «Siamo molto contenti che questo progetto si possa riproporre qui a Romagnano, soprattutto in questo momento difficile che stiamo vivendo a causa della pandemia, perché è un segno forte che si vuole dare dell’importanza della cultura e dei bambini per il nostro Comune».

#ProtagonistaDelCambiamento

Postato il

#ProtagonistaDelCambiamento. Un nuovo video CEF

Le regole del futuro stanno cambiando e stare fermi non è più concesso. Formati in maniera efficace e innovativa, diventa #ProtagonistaDelCambiamento​!

Coco Chanel #citazione

Postato il Aggiornato il

Dal libro Nuove pillole di bellezza di Anna Del Prete

Diego Dalla Palma #citazione

Postato il Aggiornato il

Dal libro Come rendersi speciali di Diego Dalla Palma