Il menu perfetto

Postato il Aggiornato il

Come creare il menu perfetto

 

«La successione delle portate, tipica degli esercizi tradizionali, dovrebbe essere funzionale alla creazione di un menu armonico, in crescendo di sapore e di complessità. A minestre in brodo e primi piatti in bianco dovrebbero seguire secondi altrettanto delicati, di carne bianca ad esempio. Crostini di caccia e fegatini amano invece farsi seguire da gnocchi o tagliatelle al ragù, a loro volta preambolo a un succulento arrosto, magari guarnito con porcini»

 

Daniele Maestri, Sapore è sapere

 

foto-a-pagina-intera