Daniele Maestri

Postato il Aggiornato il

«Il gusto, la facoltà di scelta individuale, la preziosità organolettica di ciò che abbiamo nel piatto è il discrimine tra il cibo di qualità e quello industriale, massificato, che molte volte viene mortificato proprio perché abbia in misura minore, o non abbia affatto, i suoi profumi originali.

 

La vita è qualcosa da vivere con stile, si dice, ma anche con gusto, e proprio questo fa la differenza»

 

Daniele Maestri, autore di Sapore è sapere

 

Daniele Maestri